Accesso ai servizi

COME FARE PER

Richiesta certificati ed estratti di Stato Civile

Come Fare:

Responsabile: 

Renata Morra 

Descrizione del servizio: 

I Certificati e gli estratti di stato civile sono: 

·         Certificato di nascita: serve a dimostrare il luogo e la data di nascita; 

·         Certificato di matrimonio: serve a dimostrare il luogo e la data di celebrazione del matrimonio;

·         Certificato di morte: serve a dimostrare l'avvenuto decesso, il luogo e la data di morte; 

·         Estratto di nascita: serve a dimostrare il luogo, la data di nascita ed eventuali annotazioni (es. il matrimonio, la separazione, l'annullamento); 

·         Estratto di matrimonio: serve a dimostrare il luogo e la data di matrimonio ed eventuali annotazioni (es. la scelta di separazione dei beni, le convenzioni matrimoniali stipulate successivamente al matrimonio ecc.); 

·         Estratto di morte: serve a dimostrare l'ora, il luogo, la data di morte ed eventuali annotazioni. 

Requisiti del richiedente: 

Il richiedente può essere la persona interessata, cioè quella oggetto della certificazione, ma anche una persona diversa. 

Modalità di richiesta:

Ad istanza di parte. 

Modalità di erogazione: 

I certificati di nascita, matrimonio e morte, se l'evento è avvenuto a Lombriasco, vengono rilasciati dal Comune di Lombriasco.
Se l'interessato è nato in altro Comune ma uno dei genitori era residente a Lombriasco al momento dell'evento e pertanto è stato trascritto l'atto, se il matrimonio è avvenuto in altro Comune, ma trascritto a Lombriasco (l'atto viene trascritto, di norma, se almeno uno degli sposi era residente a Lombriasco al momento del matrimonio) e se la morte è avvenuta in altro Comune, ma trascritta nei Registri di Stato Civile del Comune di Lombriasco (l'atto viene trascritto, di norma, se la persona era residente a Lombriasco al momento della morte) i certificati vengono rilasciati anche dal Comune di Lombriasco. 

Documentazione: 

In caso il richiedente sia una persona diversa dall'interessato è necessario presentare una domanda scritta, motivata e:
- firmata dal richiedente in presenza del dipendente addetto (il richiedente deve essere provvisto di proprio documento di riconoscimento);
- già firmata dal richiedente e inviata tramite posta tradizionale / fax o presentata da persona diversa dal richiedente a cui deve essere allegata la fotocopia del documento di identità del richiedente.
Nella domanda devono essere anche specificati:
- la qualità del richiedente in rapporto all'interessato (es. relazione di parentela, esercente la potestà genitoriale o tutore, delegato dall'interessato);
- la motivazione (l'interesse giuridicamente rilevante) a fondamento della richiesta. 

In caso di rilascio di un estratto dell'atto di stato civile con indicata la paternità e la maternità è necessario presentare una delega scritta da parte dell'interessato nei confronti del richiedente e una fotocopia del documento di identità dell'interessato.
È consentito il rilascio degli estratti per riassunto degli atti di Stato Civile con l'indicazione della paternità e della maternità all'interessato, oppure all'Amministrazione che deve accertare lo stato di legittimità o filiazione, oppure ai genitori in caso di figli minorenni.

Costi e modalità di pagamento: 

I certificati e gli estratti di stato civile sono esenti da bolli e da diritti di segreteria. 

È possibile richiedere i certificati e gli estratti di Stato Civile anche tramite posta tradizionale. In questo caso è necessario allegare alla richiesta scritta anche che una busta compilata con l'indirizzo del destinatario e affrancata per il ritorno. 

Scadenza o validità:

Il certificato di nascita, il certificato e l'estratto dell'atto di morte hanno una validità illimitata.
L'estratto dell'atto di nascita, il certificato e l'estratto dell'atto di matrimonio hanno una validità di 6 mesi dalla data di rilascio.

Notizie utili: 

Dal 1° gennaio 2012, con l'entrata in vigore della L. 183/2011, le Amministrazioni pubbliche devono apporre su ogni certificato rilasciato la seguente dicitura "il presente certificato non può essere prodotto agli organi della Pubblica Amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi", pertanto gli stessi restano validi ed utilizzabili esclusivamente nei rapporti tra i privati. I certificati eventualmente prodotti per errore senza la suddetta dicitura e consegnati ad un ufficio pubblico sono nulli. 

Normativa di riferimento:

·         D.P.R. 396 del 03/11/2000 

·         Art. 450 Codice Civile

·         Art. 3 D.P.R. 432 del 02/05/1957

·         L. 183 del 12/11/2011